..>HOME

"ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO" --------------------------------------> Atto costitutivo

Repubblica Italiana

Bergamo, 17 diciassette marzo 1989 millenovecentoottantanove, nello studio professionale del notaio coadiuvato, posto in Largo Bortolo Belotti civ n. 15 ?/font>

Avanti a me Bolzoni Dr. Mauro, coadiutore del notaio dr Peppino Nosari , notaio iscritto nel Collegio Notarile di Bergamo, con residenza in bergamo, come da provvedimento del Presidente del Collegio Notarile di Bergamo in data 10 marzo 1989, sono presenti per la redazione di questo atto lw parti seguenti :

  • Nozza Paolo , commerciante , nato a Zanica il giorno 1 marzo 1943 , distinto in cod. fisc. colla dicitura NZZPLA43CO1M147H domiciliato a Zanica via Padergnone civ. n. 50 /a

  • Nozza Eugenio , operaio elettricista con qualifica di autista, nato a Bergamo il 7 novembre 1958, distinto in cod. fisc. colla dicitura NZZGNE58S07A4B domiciliato a Grassobio in via Lungo Serio civ.n. 12

  • Panarese Aldo , autista , nato ad Aosta il giorno 23 novembre 1941 , distinto in cod. fisc. colla dicitura PNRLDA41S23A3326T domiciliato in Sorisole in via C.Giuseppe civ.n. 3

  • Baronchelli Francesco , commerciante , nato a Villa D管 il giorno 30 novembre 1945 , distinto in cod. fisc. colla dicitura BRNFNC45S30l938S domiciliato a zanica in via Goito civ.n. 1

  • Baronchelli Alessandro, infermiere, nato a Villa D管 il giorno 20 ottobre 1946 , distinto in cod fisc. colla dicitura BRNLSN46r20L938X domiciliato a Zanica in via A. Locatelli civ. n. 5

  • Ceribelli Claudio , artigiano con qualifica di ista , nato a Grassobbio il giorno 23 luglio 1951 , distinto in cod fisc. colla dicitura CRB51L23E148H domiciliato a Grassobbio in vicolo Pasubio civ. n. 3

  • Bolis Giorgio, commerciante , nato a Grassobbio il 16 luglio 1946 , distinto in cod. fisc. colla dicitura BLSGRG46L16E148B domiciliato a Grassobbio in via Michelangelo da Caravaggio civ.n. 7

  • Nozza Patrizio , studente con qualifica di ausiliario sanitario , nato a bergamo il giorno 14 febbraio 1971, distinto in cod. fisc. colla dicitura NZZPRZ71B14A794X domiciliato a Zanica in via Padergnone civ.n. 50/a

  • Bortolotti Maria , commerciante con qualifica di barelliere, nata a ene il giorno 19 dicembre 1948 , distinto in cod. fisc. colla dicitura BRTMRA48T59C459P domiciliata in Zanica via Padergnone civ. n. 50/a

  • Petro Angelina , libero professionista con qualifica di barelliere , nata a Dalmine il giorno 9 febbraio 1940 , distinta in cod fisc. colla dicitura PTRNLN40B49D245P

  • Stara Daniela , commerciante con qualifica di barelliere , nata a Zurigo (Svizzera) il girono 28 maggio 1954 , distinta in cod. fisc. colla dicitura STRDNL54E68Z133D domiciliata a Grassobbio in via Michelangelo da Caravaggio civ.n. 7

Non assistono all䴯 i testimoni, avendo le nominate parti intervenute rinunciato alla loro presenza, di comune accordo e con il mio consenso.

Le premiate parti interessate e come sopraintervenute, cittadini italiani , della cui identità personale sono certo , mediante questo atto , che mi richiedono di ricevere ed io redigo,

- dichiarano e stipulano quanto segue -

E? costituita da esse prenominate perti intervenute la seguente associazione :

"ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO", avente sede legale in Zanica, con uffici inizalmente in via per Crema s.n., presso lacali di propria disponibilità-

PATTI NEGOZIALI

Il rapporto associativo della qui costituita sunnominata associazione ha effetto a decorrere da ogi ed è disciplinato in conformità alle risultanze del testo statuario ,che, previa lettura ed approvazione di ogni suo singolo patto ed accessorio inserto , si allega a questo atto sotto la lettera O, per formarne parte integrante e considerarsi come contestualmente stipulato.

Il primo esercizio della associazione sarà chiuso alla fine del corrente anno 1989 .

Le caricariche e le qualifiche dei componenti degli organici amministrativi e di ontrollo dell䴩vità associativa, secondo la struttura e coi poteri e limiti di tempo disposti dalla disciplina statuaria , sono conferite ai sottonominati , come segue:

Consiglio D�nistrazione:

Sig. Nozza Paolo , prenominato ,Presidente-

Sig. Bolis Giorgio . prenominato , Vicepresidente-

Sig. Baronchelli Francesco , prenominato, Segretario-

Sig. Panarese Aldo , penominato , Membro-

Al nominato Presidente del Consiglio D�nitstrazione sono conferiti illimitati poteri di agire per il compimento di ogni atto , formalità e pratica inerente alla pubblicità della centestuale costituzione della assoiciazione , con la preventiva accettazione dll?operato e con esonero da ogni responsabilità al riguardo per i componenti pubblici uffici, specie i poteri di chiedere il riconoscimento della costituta associazione da parte delle Autorità Pbbliche , di far conseguire all㳯ciazione la personalità giuridica e di chiedere tute le pubblicazioni del presente atto dell?allegato statuto che siano all尯 necessarie , inserendo nel testo dei medisimi qualsiasi modifica od aggiunta che venga debitamente richiesta , con piena efficacia verso chiunque senza bisogno di ratifica da parte degli associati.

I tributi e le spese , ammontanti approssimativamente a l .500.000 = , vanno a carico della costituta associazione.

Questo atto è stato letto da me coadiutore , unitamente all쬥gato, alle parti intervenuto che lo hanno approvato.

Scritto a macchina su ccinque pagine di due fogli da persona di mia fiducia e completato a mano sin qui da me coadiutore.

F.ti :

Angelina Petro?/font>

Nozza Eugenio

Baronchelli Francesco

Ceribelli Claudio

Baronchelli Alessandro

Paolo Nozza

Bortoletti Maria

Nozza Patrizio

Panarese Aldo

Stara Daniela

Bolis Giorgio

Dr. Mauro Bolzani , coadiutore

Allegato 0 al n.86.413 / rep

"ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO"

STATUTO

DENOMINAZIONE E SCOPI

Art 1) E?costituita , con sede in Zanica , via Crema s.n., presso locali di propria disponibilità , una Associazione umanitaria e filanttopica a carattere apolitico e aconfessionale, senza scopo di lucro denominata :

"ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO"

Gli scopi dell㳯ciazione sono i seguenti :

  1. prestare con volontario intervento della propria arganizzazione e con i propri mezzi e servizi il pronto soccorso infermieristico ed infortunati ed ammalati ed in particolare nella eventualità di calamità cittadine e nazionali; assistenza domiciliare a persone anziane ed a persone inabili;
  2. preparare con appositi personale specializzato per il soccorso;
  3. provvedere nei limiti consentiti della legge a raccolte di pacchi viveri , indumenti e generi vari a sollieve delle esigenze dei poveri.
  4. promuovere altri servizi anche in via sperimentale , e tutto quanto gli organi associativi ritengano fare , purchè non in contrapposizione con le linee generali del volontariato.

Art. 2 ) Per il raggiungimento degli scopi di cui all⴮1) la Associazine utilizzerà gli introiti per le prestazioni da essa fornite, le quote associative nonché le donzioni, oblazioni , eredità legati ed asse devoluti da cittadini, società ed enti in genere.

Soci

Art .3) Il numero dei soci è illimitato ed è formato dalle seguenti categorie;

  1. fondatori
  2. effettivi
  3. onorari

I soci fondatori ed effettivamente verseranno una quota annua che verrà determinata da apposito regolamento.

Art.4 ) Colui che aspira a divntare socio dovrà farne domanda al Presidente delll?Associazione , controfirmata da due soci o da un consigliere , i quali assumono , per questo , la garanzia morale che l㰩rante a soci o possiede tutte le qualità che lo rendono degno di appartenere all㳯ciazione.

Nella domanda dovrà essere assunto impegno espresso di osservare lo statuto e rigolamenti dell㳯ciazione.

L�ssione dei soci e delibera del Consiglio di Amministrazione.

Nel caso della domanda a socio fosse respinta il consiglio darà comunicazione allressato , senza motivare la ragione.

Art.5 ) A criterio del Consiglio di Amministrazione potrà essere escluso sall㳯ciazione il socio che :

  1. non osservi lo statuto ed i regolamneti dell㳯ciazione;
  2. non paghi la quota associativa
  3. riporti od abbia condanne penali che vanno contro i principi dell㳯ciazione.
  4. provochio discussioni di carattere estraneo alla associazione ed ai suoi fini o che , in genere , intralcino il valore e degli organi dell㳯ciazione.

Art.6 ) Organi dell㳯ciazione sono:

- L㳥mblea di Amministrazione.

  • Il comitato esecutivo.
  • La direione sanitaria.

CONSIGLIO DI AMMINISTRAZIONE

Art.7) Il Consiglio di Amministrazione è costituito da tre a sette membri eletti dall㳥mblea generale degli Associati i quali membri durano in carica cinque anni e posso essere rieletti.

Art.8) Il Consiglio di Amministrazione potrà nominare un segretario; spetta al Consiglio di nominare la direzione sanitaria ed il comitato esecutivo.

Il Consiglio d�nistrazione elegge tra i suoi membri il Presidente ed un Vice Presidente, ai quali potranno essere delegati parte dei poteri del Consiglio stesso.

Art.9) Il Consiglio di Amministrazione compila e modifica i regolamenti interni dell㳯ciazione , nomina commissioni interne di disciplina, di inchiesta, e le altre che di volta in volta si rendessero necessarie e compirà quant촲o riterra necessario per l䴵azzione del programma sociale , con i più ampi poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione. Potrà quindi aprire, tenere e chiudere conti correnti bancari e personali al nome dell㳯ciazione e rilasciare quietanze e discarichi e chiedere tutte le autorizzazioni necessarie e/o utili.

Art.10) Il Consiglio di Amministrazione sarà convocato almeno due volte l solare dal Presidente e comunque ogni qualvolta questi lo riterrà opportuno, per deliberare sugli argomenti all⤩ne del giorno.

Per la validità delle deliberazioni occorrerà la presenza ed il voto favorevole di almeno due dei componenti del Consiglio stesso.

Art.11) Il Presidente del Consiglio di Amministrazione è anche il Presidente dell㳯ciazione.

Egli ha la firma e la rappresentanza legale dell㳯ciazione.

In caso di assenza o di impedimento del Presidente questi sarà sostitutio dal Consigliere piu?anziano per età.

COMITATO ESECUTIVO

Art.12) Il comitato esecutivo è composto dal Presidente , dal consigliere Delegato , dal Direttore Sanitario , dal Rappresentante del personale. Spetta al Comitato Esecutivo di dare attuazione alle delibere del Consiglio di Amministrazione , nel quadro della ordinaria amministrazione dell? Associazione.

DIREZIONE SANITARIA

Art.13)La Direzione Sanitaria ha la responsabilità della supervisione e della organizzazione dei servizi di pronto soccorso , dei corsi di aggiornamento e perfezionamento del personale stipendiato e volontario.

ASSEMBLEE

Art.14) Le assemblee sono ordinarie e straordinarie e sono convocate dal presidente del cosiglio di amministrazione.

L㳥mblea ordinaria ha luogo entro il mese di aprile di ogni anno per l㡭e del bilancio consuntivo che si chiude al 31 dicembre , per lలovazione di tutte le proposte portate all⤩ne del giorno.

Entro il mese di ottobre di ogni anno sarà sottoposto all㡭e ed alla approvazione dell㳥mblea ordinaria il bilancio preventivo del successivo esercizio.

Art.15) L涩so di convocazione dell㳥mblea deve essere recapitato agli associati al loro domicilio risultante dallయsito libro, almeno otto giorni liberi prima di quello fissato per l䵮anza.

L㳥mblea sarà valida con la presenza del 51% degli associati e delibera con il voto della maggioranza degli intervenuti.

In caso di mancata presenza del numero legale l㳥mblea potrà essere riconvocata per il giorno successivo.

Il socio partecipante all㳥mblea potrà disporre di una sola delega.

Art.16)L㳥mblea nomina un Presidente che dirige la dicussione, un segretario incaricato di redigere il verbale e, se del caso , due scrutatori.

PATRIMONIO

Art.17) Il patrimonio dell㳯ciazione è costituito dalle quote associative, dai beni mobili ed immobili di proprietà della stessa, nonché dalle donazioni e lasciti disposti da privati, società ed enti dalla riserva dei proventi non impiegati.

Il patrimonio sociale dovrà essere amministrato con i criteri della piu?rigida economiae non potrà essere utilizzato o disciolto per scopi diversi da quelli stabiliti dal presente statuto.

Le cariche associative sono onorifiche e non daranno diritto di indennità di sorta.

Art.118) Alla fine di ogni anno sarà redatto lntario di tutto il patrimonio dell㳯ciazione.

LIBRI DELLA ASSOCIAZIONE

Art.19) Dovranno essere tenuti a norma di legge i seguenti libri:

  1. libro degli associati;
  2. libro dei verbali di assemblea;
  3. libro dei verbali del consiglio di amministrazione;
  4. libro di contabilità e di amministrazione secondo quelle che saranno le esigenze della Associazione.

REGOLAMENTI

Art.20) Il consiglio di Amministrazione è investito dei piu?ampi poteri per la redazione di regolamenti interni, le clausole dei quali dovranno sempre uniformarsi alle norme del presente statuto.

SCIOGLIMENTO DELLA ASSOCIAZIONE

Art.21) La durata dell㳯ciazione è a tempo indeterminato.

Essa potrà essere sciolta per deliberaassembleare con il voto favorevole della maggioranza assoluta degli associati.

L㳥mblea deliberante lo scioglimento stabilirà la destinazione del patrimonio associativo.

Art.22) L㳯ciazione puo?nominare un Presidnte o Consigliere onorari , i quali non avranno alcuna rappresentanza attiva o passiva dell㳯ciazione.

 

 

Letto, per approvazione si sottoscrive.

F.ti: Angelina Petrò

Nozza Eugenio

Baronchelli Francesco

Ceribelli Claudio

Baronchelli Alessandro

Paolo Nozza

Bortolotti Maria

Nozza Patrizio

Panarese Aldo

Stara Daniela

Bolis Giorgio

Dr Mauro Bolzoni , coadiutore

Bergamo 23 ottobre 1991

 

 

 

 

 

 

 

 

"ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO"

MODIFICHE STATUARIE

REPUBBLICA ITALIANA

BERGAMO ,22 ventidue settembre 1997 millenovecentonovantasette, nel mio studio posto in largo B.Belotti civ.n.15 alle ore 18.50.

Avanti di me Nosari dr Peppino , notai iscritto nel collegio Notarile di Bergamo , con residnza in Bergamo, è presente per la redazione di questo atto la parte che segue :

Panarese Aldo , nato ad Aosta il 23 novembre 1941 , domiciliato a Sorisole , in via Monte Grappa n.13 , impiegato.

Non assistono agli atti i testimoni, avendo la nominata parte intervenuta , della cui identità personale sono certo , quale Presidente del Consiglio di Amministrazione della "ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO", con sede in Zanica , piazza Vittorio Veneto n.5 , codice fiscale e partita iva n. 01079440168 , mi richiede di redigere il verbale di adunaza di detta associazione , qui riuniti in assemblea straordinaria , per trattare il seguente :

ORDINE DEL GIORNO

DISPOSIZIONI ACCESSORIE.

 

Assume la presidenza , ai sensi statari, il Presidente del Consiglio di amministrazione sig. Panarese Aldo.

Il presidente dichiara aperta la trattazione delle materie iscritte all⤩ne del giorno surriportato, di cui lettura, previa verifica e constatazione dello stato di convocazione e composizione della assemblea, riguardo al quale accerta che essa è stata qui convocata per la trattazione delle suddette materie nel pieno rispetto dei termini e requisiti formali di convocazione disposti dallo statuto sociale , e che , ai sensi dello statuto stesso , essendo intervenuto esso Presidente del Consiglio d�nistrazione unitamente ai sigg. Algeri Rosa, Chiodi giacomo, Menini Marino, Dentella PierGiuseppe e Baronchelli Francesco , rappresentanti tutti i membri del Consiglio medesimo in carica ad eccezione del sig,. Gusmini Cristian , assente giustificato, ed essendo presenti tutti i soci , idoneamente rappresentati dal Presidente del Consiglio d�nistrazione stesso mediante i poteri conferiti con l䴯 costitutivo in data 17 marzo 1989 n86.413 di repertorio di me notaio rogante, con tale riscontrata composizione essa assemblea è regolarmente costituita e puo? deliberare sulle elencate materie.

Il Presidente evidenzia come dalla lettera spedita dalla Regione Lombardia rif.n. 395 risulta che , oltre alle modifiche dello statuto già richieste con lettera in data 27 luglio 1994 n . 208159 prot. ( oggetto dell䴯 in data 11 aprile 1994 n.113.410 di mio repertorio) ed alle ulteriori modifiche richieste con lettera in data 11 aprile 1995 n.109.442/g ( oggetto dell䴯 in data 7 febbraio 1997 n.118.640 di mio repertorio) , è necessario modificare ulteriormente lo stotuto sociale per l䴥nimento dell㣲izione nel registro generale del volontariato.

Il Presidente ricorda inoltre agli intervenuti di aver direttamente contattato il responsabile del competente ufficio regionale , con il quale ha discusso punto per punto il nuovo posto da proporre all㳥mblea. A seguito di detta riunione il testo statuario è stato ulteriormente aggiornato nella definitiva stesura , già nota a tutti i presenti.

Egli legge quindi agli intervenuti il testo della citata lettera della Regione Lombardia in cui si richiede la modifica delgi articoli 1,9,13,15,16,17,19,20 e 30 , gli articoli come modificati in ottemperanza a detta richiesta a tutte le ulteriori modifiche proposte dal citato ufficio regionale che riguardano anche gli articoli 2,4,10,11,12,14,21,22,24,29,32,33,34,37 e 38 e che sono già note agli intervenuti.

Discussi gli argomenti sueposti , la assemblea alla unaminità delibera :

sono approvate le modifiche preindicate. Conseguentemente lo statuto della associazione viene totalmente modificato e ricompilato nella sua redazione aggiornata.

In conformità alle preindicate modifiche approvate il nuovo testo statuario si allega a questo atto sotto la lettera "0", per formarne parte integrante.

*Al nominato Presidente del Consiglio di Amministrazione sono conferiti illimitati poteri di agire per il compimento di ogni atto , formalità e pratica inerente alla pubblicità della contestuale delibera assembleare, colla preventiva accettazione dellॲato e con esonero da ogni responsabilità al riguardo per i competenti pubblici uffici , ed i poteri di chiedere la iscrizione della associazione nel registro generale regionale del volontariato.

Agli effetti fiscali: si chiede l㥮zione del presente atto dal pagamento dell�sta di registro e di bollo a norma dell⴮8 c.i della Legge 11 agosto 1991 n.266.

Null촲o essendovi da trattare , alle ore 19.25 l㳥mblea viene sciolta.

Si è omessa la lettura dell쬥gato avendone io notaio avuto dispensa espressa, in quanto già noto all㳥mblea.

Questo atto è stato letto da me notaio alla parte intervenuta , che lo ha approvato.

Scritto a macchina da persona di mia fiducia su cinque pagine di due fogli.

f.ti Panarese Aldo

dr. Peppino Nosari, notaio.

 

ALLEGATO "0" al n.119.790 rep.

STATUTO DELL⇁NIZZAZIONE DI VOLONTARIATO "ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO"

TITOLO I

DISPOSIZIONI GENERALI

Art.1)E? costituita l⧡nizzazione di volontariato , senza fini di lucro , denominata :

"ASSOCIZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO"

L⧡nizzazione ha sede in Zanica , provincia di Bergamo.

Art.2)

(STATUTO E REGOLAMENETO)

1)L⧡nizzazione di volontariato "ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO" è disciplinata dal presente statuto, ed agisce nei limiti della legge n.266 del 1991, delle leggi regionali e dei principi dell⤩namento giuridico.

2)Il regolamento sarà deliberato dall㳥mblea , disciplinata nel rispetto ., dello statuto gli ulteriori aspetti relativi all⧡nizzazione ed alla attività.

Art.3)

(EFFICACIA DELLO STATUTO)

1)Lo statuto vincola alla sua osservaza gli aderenti alla organizzazione.

2)Esso costituisce la regola fondamentale di comportamentodell䴩vità della organizzazione stessa.

Art.4)

(INTERPRETAZIONE DELLO STATUTO)

1)Lo statuto è interpretato secondo le regole della interpretazione dei contratti e secondo i criteri dell?art 12 delle preleggi al codice civile.

TITOLO II

FINALITA? DELL⇁NIZZAZIONE

Art.5)

(SOLIDARIETA?

1)L⧡nizzazione di volontariato "ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO" persegue il fine della solidarietà, civile , culturale e sociale.

Art.6)

(FINALITA? DEL SETTORE DEL SOCCORSO)

1)Le specifiche finalità dell⧡nizzazione di volontariato "ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO" sono :

a)Prestare con volontario interventodella propria organizzazione e con i propi mezzi e servizi il pronto soccorso infermieristico ad infortunati ed ammalati ed in particolare nella eventualità di calamità cittadine e nazionali;assistenza domiciliare a persone anziane ed a persone inabili.;

b)Preparare con appositi corsi personale specializzato per il soccorso;

c)provvedere nei limiti consentiti dalla legge a raccolte di pacchi viveri, indumenti e geberi vari a sollievo delle esigenze dei poveri-

d)promuovere altri servizi ance in via sperimentale, e tutto quanto gli organi associativi ritengono di fare , purchè non in contrapposizione con le linee generali del volontariato.

Art.7)

(AMBITO DI ATTUAZIONE DELLE FINALITA?

  1. L⧡nizzazione di volontariato "ASSOCIAZIONE VOLONTARIA ZANICA SOCCORSO" opera nella regione Lombardia ed in particolare nell�to della provincia di Bergamo.

TITOLO III

GLI ADERENTI

Art.8)

(AMMISSIONE)

  1. Sono aderenti dell⧡nizzazione tutte le persone che condividono le finalità dell⧡nizzazione e sono mossi da spirito di solidaretà.
  2. L�ssione all⧡nizzazione è deliberata, su domanda scritta del richiedente , dal Comitato Esecutivo con atto motivato.Qualora entro trenta giorni dalla presentazione della domanda il comitato esecutivo non avesse dato alcuna risposta od avesse emesso parere negativo , è consentito ricorso all㳥mblea da parte dell㬣uso.

Art.9)

(DIRITTI)

  1. Gli aderenti all⧡nizzazione hanno il diritto di eleggere ed essere eletti agli organi dell⧡nizzazione.
  2. Essi hanno i diritti di informazione e di controllo stabiliti dalle leggi e dallo statuto.
  3. Gli aderenti all⧡nizzazione hanno il diritto di essere rimborsati delle spese effettivamente sostenute per l䴩vità prestata, ai sensi di legge. Hanno diritto ad essere assicurati nello svolgimento dell?attività.

Art.10)

(DOVERI)

  1. Gli aderenti all⧡nizzazione devono svolgere la propria attività in modo personale , spontaneo e gratuito, senza fini di lucro.
  2. Il comportamento verso gli altri aderenti ed all㴥ro dell⧡nizzazione è animato da spitiyo di solidarietà ed attuato con correttezza, buona fede , onestà , probità e rigore morale.

Art.11)

(ESCLUSIONE)

  1. L䥲ente all⧡nizzazione che contravviene hai doveri stabiliti dallo statuto può essere escluso dall⧡nizzazione .
  2. L㣬usione è deliberata dall㳥mblea, dopo avere ascoltato le giustificazioni della persona.
  3. Devono rispettare i programmi di lavoro preventivamente concordati.

TITOLO IV

GLI ORGANI

Art.12)

(IDENTIFICAZIONE DEGLI ORGANI)

  1. Sono organi dell⧡nizzazione :l㳥mblea , il comitato esecutivo e il presedente. Sia tutte le cariche associative sia tutte le prestazioni fornite dagli aderenti sono gratuite.

CAPO I L㓅MBLEA

Art.13)

(COMPOSIZIONE)

  1. L㳥mblea è composta da tutti gli aderenti all⧡nizzazione , essa è ordinaria e straordinaria e le sue deliberazioni vincolano tutti gli aderenti , sia essi assenti o dissenzienti.
  2. L㳥mblea e presieduta dal presidente , nominato dall㳥mblea.

Art.14)

(CONVOCAZIONE DELL㓅MBLEA)

  1. L㳥mblea ordinaria deve essere convocata dagli amministratori una volta l per lలovazione dei bilanci entro il 30 aprile.L㳥mblea deve essere inoltre convocata quando se ne ravvisi la necessità , o quando ne sia fatta richiesa motivata da almeno un decimo degli associati. In quest촩mom caso , se gli amministratori non vi provvedono , la convocazione puo?essere ordinata dal presidente del Tribunale (art 20.c.c.).
  2. Il presidente del comitato esecutivo convoca l㳥mblea con avviso scritto contenente l⤩ne del giorno, esposto in sede almeno 15 giorni prima.

 

Art. 15 )

(DELIBERAZIONI DELL㓅MBLEA)

1. Le deliberazioni dell㳥mblea sono prese a maggioranza di voti e con la presenza di almeno la meta degli associati.

In seconda convocazione la deliberazione e?valida qualunque sia il numero degli intervenuti. Nelle deliberazioni di approvazione del bilancio e in quelle che riguardano la loro responsabilità gli amministratori non hanno voto.

  1. Per modificare l䴯 costitutivo e lo statuto, occorre la presenza di almeno tre quarti degli associati e il voto favorevole dei due terzi dei presenti.
  2. Per deliberare lo scioglimenti dell㳯ciazione e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno tre quarti degli associati.
  3. Compito dell㳥mblea ordinaria è quello di approvare i bilanci , eleggere i membri del comitato esecutivo ed il suo presidente ed indicare le linee programmatiche alle quali dovrà attenersi il comitato esecutivo.Delibera inoltre sul piano di formazione degli aderenti, delibera sui ricorsi degli aderenti esclusi , e delibera inoltre su quanto le compete per legge e per il presente statuto.

Art.16 )

(VOTAZIONE)

I voti sono palesi tranne quelli riguardanti persone e le qualità dele persone.

Art.17 )

(VERBALIZZAZIONE)

  1. Le discussioni e le deliberazioni dell㳥mblea sono riassunte in un verbale redatto dal segretario oppure da un comonente dell㳥mblea e sottoscritto dal presidente dell㳥mblea.
  2. Il verbale è tenuto , acura del presidente del comitato esecutivo , nella sede dell⧡nizzazione.
  3. Ogni aderente dell⧡nizzazione ha diritto di consultare il verbale e ti trarne copia.

CAPO II

IL COMITATO ESECUTIVO

Art.18)

(COMPOSIZIONE)

  1. Il comitato esecutivo è composto da cinque a sette membri eletti dall㳥mblea.
  2. Il comitato esecutivo è validamente costituito quando sono presenti cinque componenti.

Art.19)

(DURATA E FUNZIONI)

  1. Il comitato esecutivo , che dura in caica per il periodo di cinque anni , puo?essere revocato dall㳥mblea , con la maggioranza di almeno i tre quarti degli aderenti.In caso di dimissioni a qualsiasi titolo di uno dei omponenti a questi subentra il primo dei non eletti , facendo ratificare il subentro alla prima assemblea utile.
  2. I suoi compiti sono a titolo esemplicativo e non esaustivo quelli di dare esecuzione alle deliberazioni dell㳥mblea, redigere i bilanci consuntivo e preventivo da sottoporre all㳥mblea, stabilire l�rto dele quote associative annuali, con approvazione dell㳥mblea, formulare il piano di formazione dei volontari , redigere il regolamento interno valido dopo lలovazione dell㳥mblea e deliberare su quanto촲o previsto dal presente statuto.
  3. Le deliberazioni del comitato esecutivo sono assunte a maggioraza assoluta dei presenti.

CAP III

IL PRESIDENTE DEL COMITATO ESECUTIVO

Art.20 )

(ELEZIONE)

Il presidente è eletto dall㳥mblea tra i suoi componenti , a maggioranza assoluta dei presenti.

Art.21)

  1. Il Presidente dura in carica 5 anni.
  2. L㳥mblea , a maggioranza dei tre quarti degli adenti puo?revocare il presidente.
  3. Un mese prima della scadnza , il presidente convoca l㳥mblea per la elezione del nuovo presidente.

Art.22)

(FUNZIONI)

  1. Il presidente rappresenta l⧡nizzazione di volontariato e compie tutti gli atti giuridici che impegnano l⧡nizzazione.
  2. Il presidente presiede il comitato esecutivo e cura l⤩nato svolgimento dei lavori.In caso di assemza o impedimento le sue funzioni sono svolte dal vice-presidente , in caso di urgenza prende decisioni facendole notificare alla prima riunione utile del comitato.
  3. Sottoscrive il verbale delle riunioni del comitato esecutivo , e cura che sia custodito presso la sede dell⧡nizzazione , dove puo essere consultato dagli aderenti.

TITOLO V

LE RISORSE ECONOMICHE

Art.23)

(INDICAZIONE DELLE RISORSE)

1 Le risorse economiche dell⧡nizzazione sono costituite da beni:

  1. beni , immobili e mobili
  2. contributi
  3. donazioni e lasciti
  4. rimborsi da convenzioni con enti pubblici e privati
  5. attività di carattere produttivo marginali e occasionali
  6. ogni altro tipo di entrate destinate alle finalità dell?organizzazione.

 

Art.24 )

  1. I beni dell⧡nizzazione sono beni immobili , beni registrati mobili e beni mobili.
  2. I beni immobili ed i beni mobili registrati possono essere acquisiti dall⧡nizzazione , e sono ad essa intestati.

  1. I beni mobili di proprietà degli aderenti o dei terzi sono dati in comodato alla organizzazione stessa.
  2. I beni immobili, i beni mobili registrati , nonché i beni mobili che sono collocati nella sede della organizzazione sono elencati nellntario, che è dipositato presso la sede dell⧡nizzazione , e può essere consultato dagli aderenti.

Art.25)

(CONTRIBUTI)

  1. I contributi degli aderenti sono costituiti dalla quota di iscrizione annuale, stabilità dall㳥mblea.
  2. I contributi straordinari , elargiti dagli aderenti , o dalle persone fisiche o giuridiche , sono stabiliti dall㳥mblea, che ne determina l�ntare.
  3. I soggetti che elargiscono contributi straordinari sono considerati "Benemeriti"

Art.26)

(EROGAZIONI , DONAZIONI E LASCITI)

  1. Le erogazioni liberali in denaro, e le donazioni sono accettate dalla assemblea, che delibera sulla utilizzazione di essi , in armonia con le finalità statuarie dell⧡nizzazione.
  2. I lasciti testamentari sono accettati con beneficio di inventario , dalla assemblea , che delibera sulla utilizzazione di essi, in armonia con le finalità statuarie dell⧡nizzazione.
  3. Il presidente attua le delibere dell㳥mblea e compie i relativi atti giuridici.

Art.28 )

(RIMBORSI)

  1. I rimborsi relativi alle spese sostenute per attività dipendenti da convenzioni sono accettati dalla assemblea.
  2. L㳥mblea delibera sulla utilizzazione dei rimborsi , che dovrà essere in armonia con le finalità statuarie dell⧡nizzazione.

  1. Il presidente dà attuazione alla deliberazione dell㳥mblea, e compie i conseguenti atti giuridici.

Art.28 )

(PROVENTI DERIVANTI DA ATTIVITA?MARGINALI)

  1. I proventi derivanti da attività commerciali o produttive marginali ed occasionali sono inseriti in apposita voce del bilancio dell⧡nizzazione.
  2. L㳥mblea delibera sull䩬izzazione dei proventi, che deve essere comunque in armonia con le finalità statuarie dell⧡nizzazione.
  3. Il presidente dà attuazione alla delibera dell㳥mblea, e compie i conseguenti atti giuridici.

 

Art.29 )

(DEVOLUZIONE DEI BENI)

  1. In caso di scioglimento o cessazione dell⧡nizzazione i beni che residuano dopo l㡵rimento della liquidazione sono devoluti ad altre organizzazioni di volontariato operanti in identico od analogo settore , ai sensi dell⴮ 5 comma 4 della legge 266/91 . Per deliberare lo scioglimento della associazione e la devoluzione del patrimonio occorre il voto favorevole di almeno tre quarti degli associati.
  2. I beni immobili ricevuti in comodato saranno restituiti ai proprietari.

TITOLO VI

IL BILANCIO

Art.30)

(BILANCIO CONSUNTIVO E PREVENTIVO)

  1. Il bilancio della organizzazione è annuale e decorre dal 1 gennaio di ogni anno.
  2. Il bilancio consuntivo contiene tutte le entrate e le spese relative al periodo di un anno.
  3. Il bilancio preventivo contiene le previsoni di spesa e di entrata per l㥲cizio annuale successivo.

Art.31)

(FORMAZIONE E CONTENUTO DEL BILANCIO)

  1. Il bilancio , consuntivo e preventivo, è controllato da un revisore dei conti nominato dall㳥mblea, anche tra i non aderenti.
  2. Il controllo è limitato alla regolarità contabile delle spese e delle antrate.
  3. Eventuali rilievi critici oa spese o a entrte sono allegati al bilancio , e sottoposti all㳥mblea.

Art.33)

(APPROVAZIONE DEL BILANCIO)

  1. Il bilancio consuntivo è approvato dalla assemblea con voto palese e con la maggioranza di almeno la metà dei presenti, entro il mese di aprile di ogni anno.
  2. Il bilancio consuntivo è depositato presso la sede della organizzazione almeno venti giorni prima della seduta, e può essere consultato da ogni aderente.
  3. Il bilancio preventivo è approvato dalla assemblea nella stessa seduta con voto palese e con la maggioranza di almeno la metà dei presenti.
  4. Il bilancio preventivo è depositato presso la sede della organizzazione almeno venti giorni prima della seduta , e può e puo essere consultato da ogni aderente.

TITOLO VII

LE CONVENZIONI

Art.34)

(DELIBERAZIONE DELLE CONVENZIONI)

  1. Le convenzioni tra l⧡nizzazione di volontariato ed altri enti e soggetti sono deliberate dall㳥mblea con la maggioranza di almeno la metà dei presenti.
  2. Copia di ogni convenzione è costodita , a cura del presidente , nella sede dell⧡nizzazione.

Art.35)

(STIPULAZIONE DELLE CONVENZIONI)

  1. La convenzione è stipulata dal presidente della organizzazione di volontariato.

Art.36)

(ATTUAZIONE DELLA CONVENZIONE)

  1. L᳥mblea delibera sulle modalità di attuazione della convenzione.

TITOLO VIII

DIPENDENTI E COLLABORATORI

Art.37)

(DIPENDENTI)

  1. L⧡nizzazione di volontariato può assumere dei dipendenti nei limiti indicati dalla vigente normativa.
  2. I rapporti tra l⧡nizzazione ed i dipendenti sono disciplinati dalla legge e dal contratto collettivo di lavoro.
  3. I dipendenti sono , ai sensi di legge e di regolamento, assicurati contri malattie, infortunio, e per la responsabilità civile verso terzi.

Art.38)

(COLLABORATORI DI LAVORO AUTONOMO)

  1. L⧡nizzazione di volontariato per sopperire a specifiche esigenze può giovarsi dellॲa di collaboratori di lavoro autonomo nei limiti della vigente legislazione.
  2. Il rapporto tra l⡮izzazione ed i collaboratori di lavoro autonomo sono disciplinati dalla legge.
  3. I collaboratori di lavoro autonomo sono ai sensi di legge e di regolamento assicurati contro le malattie , infortunio, e per la responsabilità civile verso i terzi.

TITOLO IX

LA RESPONSABILITA?/font>

Art.39

(RESPONSABILITA? ED ASSICURAZIONE DEGLI ADERENTI)

  1. Gli aderenti all⧡nizzazione sono assicurati per malattie , infortunio, e per la responsabilità civile verso i terzi.

Art.40)

(RESPONSABILITA? DELLA ORGANIZZAZIONE)

1. L⧡nizzazione di volontariato risponde, con i propri beni dei danni causati per inosservanza delle convenzioni e dei contratti stipulati.

Art.41)

(ASSICURAZIONE DELL⇁NIZZAZIONE)

  1. L⧡nizzazione di volontariato può assicurarsi per i danni drivanti da responsabilità contrattuale ed extra contrattuale della organizzazione stessa.

TITOLO X

RAPPORTI CON ALTRI ENTI E SOGGETTI

Art.42)

(RAPPORTI CON ENTI E SOGGETTI PRIVATI)

  1. L⧡nizzazione di volontariato coopera con altri soggetti privati per lo svolgimento delle finalità sociali.

Art.43)

(RAPPORTI CON ENTI E SOGGETTI PUBBLICI)

  1. L⧡nizzazione di volontariato partecipa e collabora con soggetti ed enti pubblici per la realizzazione delle finalità sociali, civili, culturali e di solidarietà.

Art.44

TITOLO XI

DISPOSIZIONE FINALI

  1. Per quanto non è previsto dal presente statuto , si fa riferimento alle leggi e ai regolamenti vigenti , ed ai principi generali dell⤩namento giuridico.

Letto per approvazione si sottoscrive.

F.ti: Panarese Aldo

Dr Peppino Nosari, notaio.

 

 



ZANICA SOCCORSO - Iscrizione R.g.R.V. foglio 563 Prog. N° 2247-